Apertura di file OST

Come aprire file OST su Outlook

Recovery Toolbox for Outlook

Come aprire file OST

Come aprire file OST e correggere errori quando Microsoft Outlook non può aprire I dati OST. Guida passo passo per aprire file .ost su Microsoft outllok senza MS Exchange, Windows Domain Control, or Office 365:

  1. Scarica, installa e avvia Recovery Toolbox for Outlook dal ling in basso: https://recoverytoolbox.com/download/RecoveryToolboxForOutlookInstall.exe
  2. Scegli file OST nella prima pagina
  3. Seleziona Conversione nella seconda pagina
  4. Studia i dati dal file OST nella pagina di anteprima gratis
  5. Scegli la cartella dove salvare i dati in file PST
  6. Salva I dati in file PST
  7. Apri il file PST salvato su Microsoft Outlook
outlook riparazione

Strumento di recupero file OST (Recovery Toolbox for Outlook) aiuta a riparare e convertire dati per i file Microsoft Outlook. Strumento per aprire file OST può leggere caselle OST danneggiate e convertire documenti in file PST.

Caratteristiche del software per l’apertura file OST:
  • Analizza la struttura delle caselle mail nei file OST
  • Apre file OST protetti da password per analisi
  • Salva dati in file EML, VCF e MSG separati
  • Da una facile anteprima dei dati
  • Apre file OST senza connessione e autenticazione con Windows Domain Controller
  • Apre file OST senza Exchange Server
  • Apre file OST senza connessione al server mail IMAP
  • Apre file OST senca autenticazione e connessione a Office 365
  • Apre file OST senza connessione a servizi Outlook.com/Hotmail/Live.com
  • Supporta tutte le versioni di Microsoft Outlook (97/98/2000/2003/XP/2007/2010/2013/2016/2019)
  • Visualizzatore OST PST
  • Lettore PST Outlook
  • 0x8004010F: Il file dati di Outlook è inaccessibile
  • Ripristino Outlook 2019
Risposta:

I nostri ingegneri hanno analizzato il contenuto dei file OST (sorgente) e PST (destinazione). L'analisi ha rivelato i tipi di dati che non vengono inclusi nel file PST dopo la conversione del file OST:

  1. versioni precedenti di messaggi, contatti, file e altri oggetti
  2. oggetti eliminati
  3. blocchi di dati dalle versioni precedenti di messaggi, contatti, file e altri oggetti.

Questi blocchi non possono essere usati per ricreare esattamente l'oggetto originale, motivo per cui vengono considerati superflui. In altre parole, quando si elimina o si modifica un messaggio, un contatto, un promemoria o una riunione, l'oggetto viene contrassegnato come rimosso, ma non viene fisicamente rimosso ed è incluso nel file OST. La nuova versione dell'oggetto viene scritta in un nuovo spazio allocato, ma anche la versione precedente viene inclusa nel file OST. Nel caso in cui si stia utilizzando Outlook, le dimensioni del file OST possono aumentare significativamente, mentre le dimensioni effettive dei dati nel file restano invariate. Per ottimizzare il consumo di memoria ed eliminare elementi datati è necessario configurare la funzione AutoArchive di Microsoft Outlook.

Nota:
  • la ricerca e l'analisi di versioni datate dei documenti è una tecnica usata dagli hacker per entrare in possesso dei dati riservati degli utenti;
  • la ricerca e l'analisi di versioni eliminate e precedenti dei documenti è una tecnica utilizzata dalle forze dell'ordine per raccogliere informazioni compromettenti (modalità forense);
  • Recovery Toolbox for Outlook permette all'utente di cercare i dati eliminati da un file OST/PST e di salvarli su disco.
Risposta:

Per convertire file OST di grandi dimensioni (4 GB o superiori), è necessario usare un sistema operativo a 64-bit. Tutti i componenti del programma necessari per convertire OST in PST devono essere a 64-bit. Tali componenti includono:

  1. Microsoft Outlook 64-bit
  2. Microsoft Windows 64-bit
  3. Recovery Toolbox for Outlook, versione 4.0 o successiva

Ciò permette di bypassare le limitazioni relative alla RAM disponibile per ciascun componente, e di convertire file OST di praticamente qualsiasi dimensione.

Convertire file OST molto grandi in file PST

Una volta installati tutti i componenti necessari, avviare Recovery Toolbox for Outlook ed eseguire le seguenti operazioni:

  1. nella prima finestra del programma, scegliere il file OST che si desidera convertire
  2. scegliere Converti nella finestra successiva della procedura guidata
  3. scegliere i messaggi email, i contatti e altre informazioni da trasferire dal file OST al file PST
  4. scegliere l'opzione di salvare il file di output come file PST
  5. digitare o selezionare il percorso alla cartella dove salvare i dati sul disco

Il processo di lettura del file OST e di esportazione dei dati in formato PST potrebbe richiedere una notevole quantità di tempo. Il tempo necessario per convertire OST in PST dipende dalla performance del computer, in particolare dalla velocità del sottosistema disco.

Risposta:

Per recuperare un file PST di Microsoft Outlook di grandi dimensioni (più di 4 GB), avrai bisogno di Recovery Toolbox for Outlook installato sul computer, unitamente ai seguenti requisiti di sistema:

  1. Microsoft Outlook 64-bit
  2. Microsoft Windows 64-bit

Con questi software installati, Recovery Toolbox for Outlook non sarà limitato alle dimensioni dei dati operativi tipici dei sistemi a 32-bit. Il programma sarà in grado di ripristinare e salvare integralmente i dati all'interno di un nuovo file PST quando lavora con le versioni a 64-bit di Microsoft Outlook e Microsoft Windows. Se sul computer è installato Microsoft Outlook 32-bit, Recovery Toolbox for Outlook sarà soggetto a delle limitazioni a causa della quantità di RAM utilizzabile per ripristinare i dati.

Se disponi del disco di installazione o del kit di distribuzione, puoi installare Microsoft Outlook 64-bit insieme alla versione a 32-bit di Microsoft Outlook. Troverai le istruzioni di installazione di Microsoft Outlook 64-bit qui.

Risposta:

Istruzioni sull’installazione della versione a 64-bit di Microsoft Outlook

  1. Per installare Microsoft Outlook 64-bit, assicurati che sia installata la versione a 64-bit di Microsoft Windows.
  2. Accedi al disco di installazione di Microsoft Outlook in Windows Explorer.
  3. Apri la cartella di Office.
  4. Esegui il programma setup64.exe.
  5. Segui le istruzioni di installazione.
Nota: quando si installa Microsoft Outlook, la versione a 32-bit viene installata per impostazione predefinita.
Risposta:

Prova questa soluzione offerta da Microsoft:

  1. Apri il menu Start (Start) e fai clic su Control Panel (Pannello di controllo).
  2. Naviga fino a System and Security (Sistema e sicurezza), quindi fai clic sull’icona System (Sistema).
  3. Nel pannello di sinistra, fai clic sul link Advanced system settings (Impostazioni di sistema avanzate).
  4. A questo punto, si apre la finestra System Properties (Proprietà di sistema). Seleziona la scheda Advanced (Avanzate). A schermo, vedi tre sezioni. La sezione superiore è etichettata come Performance (Prestazioni) e contiene il pulsante Settings (Impostazioni). Fai clic su questo pulsante.
  5. Seleziona la scheda Data Execution Prevention (Protezione esecuzione programmi).
  6. Seleziona l’opzione Turn on DEP for all programs and services except those I select (Attiva Protezione esecuzione programmi per tutti i programmi e i servizi tranne quelli selezionati).
  7. Usa il pulsante Add (Aggiungi) per individuare il file eseguibile dell'applicazione RecoveryToolboxForOutlook.exe che stavi tentando di avviare quando si è verificato l’errore, quindi fai clic su Open (Apri) per aggiungere lo stesso all’elenco delle eccezioni.
  8. Fai clic su Apply (Applica) o su OK per rendere effettive le modifiche.
Risposta:

Non è possibile visualizzare i contatti dal nuovo file PST in Microsoft Outlook 2003/2007. Per visualizzare i contatti:

  • Attiva il Navigate Pane (riquadro di navigazione) in Microsoft Outlook premendo Alt-F1 o selezionando View | Navigate Pane (Visualizza | Riquadro di navigazione dal menu) principale.
  • Apri il nuovo file PST da File | Open | Outlook Data file... (File | Apri | File di dati Outlook...)
  • Nel Navigate Pane (riquadro di navigazione), seleziona la voce Contacts (Contatti).
  • In Personal Folders (Cartelle personali), seleziona la voce Calendar (Calendario).
Risposta:

Dopo il ripristino WAB, ottieni il set di file vcf (Virtual Card). A questo punto, puoi usare la funzione Importa di MS Outlook per importare i file vcf. Per importare in MS Office Outlook:

  1. Esegui MS Outlook
  2. Seleziona menu File - Import and Export (Importa ed esporta...)
  3. Scegli la voce Import a VCARD file (.vcf) (Importa un file VCARD .vcf) e premi Next (Avanti)
  4. Seleziona i file VCARD da importare e premi OK.

OPPURE

  1. Esegui Outlook
  2. Apri e seleziona la cartella Contacts (Contatti)
  3. Select vcf file in Windows Explorer and drag-and-drop them to the Microsoft Outlook folder
Risposta:

Il nostro programma permette solo di recuperare i dati. Non permette di recuperare lo stato dei messaggi, ecc.

Risposta:

Il nostro software permette di recuperare i dati solo da file esistenti. Provate a ripristinare il file con l'aiuto di qualche utility per il recupero di file cancellati, e poi usate Recovery Toolbox for Outlook per estrarre i dati in esso contenuti.

Risposta:

Sì, tuttavia il programma necessita di spazio libero per il file temporanei. Lo spazio libero su disco deve essere minimo il doppio della dimensione del file .pst originale da recuperare.

Risposta:

Accertarsi di aver chiuso Outlook prima di avviare Recovery Toolbox for Outlook. Provare a scaricare l'ultima versione del programma e installarlo. In alcuni casi, è necessario reinstallare s Microsoft Outlook che Recovery Toolbox for Outlook, perché alcuni componenti devono essere aggiornati e ciò richiede la reinstallazione.

Provare a salvare i dati in file separati, potrebbe aiutare. Accertarsi di avere spazio libero sufficiente per salvare i dati recuperati. Non provare a salvare il file recuperato con lo stesso nome del file danneggiato.

Riprovare a recuperare i dati.

Risposta:

Potete inviare il file di log del programma al nostro servizio di supporto. Il file di log si trova nella cartella di installazione di Recovery Toolbox for Oulook (per esempio, D:\Program Files\Recovery Toolbox for Outlook\Err.log). È importante indicare la versione d sistema operativo utilizzato e la versione di Outlook.

Risposta:

Potete usare il programma WinRar (https://rarlab.com) per comprimere il file di log. Avrà dimensioni più contenute.

Risposta:

Fare quanto segue:

  1. Open Start | Settings | Control Panel | Mail (Aprire Start | Impostazioni | Pannello di controllo | Posta elettronica)
  2. Aprire la scheda Delivery Consegna, selezionare il file PST desiderato nella casella combinata Deliver new mail to the following location: Consegna nuovi messaggi in: e confermare lo spostamento delle cartelle di servizio (se necessario).

Adesso, il nuovo file pst sarà utilizzato in Outlook come predefinito.

Risposta:

Per importare in Microsoft Outlook i messaggi salvati come file .eml, bisogna fare i seguenti passaggi:

  1. Importare i file .eml nelle cartelle di Outlook Express. Per farlo, avviare Outlook Express e Esplora risorse.
  2. In Esplora risorse, selezionare i file .eml (usare il tasto Shift più tasti freccia oppure il tasto Ctrl più il tasto sinistro del mouse).
  3. Trascinare con il mouse i file .eml selezionati nella cartella di Outlook Express.
    Nota: si consiglia di creare in Outlook Express una nuova cartella nella quale importare i messaggi.
  4. Aprire Microsoft Outlook 2000 e selezionare la voce File | Import & Export (File | Importa/esporta) del menu principale del programma.
  5. Selezionare l'opzione Import Internet Mail and Addresses (Importa i messaggi e indirizzi Internet) e fare clic su Next (Avanti).
  6. Selezionare l'opzione Outlook Express 4.x, 5, lasciare spuntata l'opzione Import Mail (Importa messaggi), quindi cliccare su Finish (Fine).
Risposta:

Fare quanto segue:

  1. Aprire il file PST tramite Microsoft Outlook
  2. Aprire la scheda Calendar (Calendario)
  3. Abilitare l'opzione che permette di visualizzare il calendario della Personal Folder (Cartella personale)

Adesso sarà visualizzato il Calendar (Calendario) contenuto nel file PST recuperato.

Risposta:

Fare quanto segue:

  1. Aprire il file PST tramite Microsoft Outlook
  2. Aprire la scheda Contacts (Calendario)
  3. Abilitare l'opzione che permette di visualizzare i contatti della Personal Folder (Cartella personale)

Adesso saranno visualizzati i contatti contenuti nel file PST recuperato.

Risposta:

Fare quanto segue:

  1. Riavviate il computer.
  2. Disattivate il software antivirus, infatti può impedire al nostro programma di accedere ai dati di Outlook.
  3. Non avviate Outlook durante e prima del recupero. Se scegliete di salvare i dati in un nuovo file PST, Outlook partirà automaticamente in modalità nascosta.
  4. Si consiglia di salvare i dati recuperati in file separati, anziché in un file PST.
  5. Provate a recuperare il file in questione su un altro computer.
  6. Qualora non dovesse funzionare, si prega di inviare il file originale al nostro team di supporto tecnico.:

Potete creare un archivio multivolume del file OST/PST originale, con l'aiuto del programma WinRar (https://rarlab.com) che è disponibile in versione di prova gratuita. La dimensione di ciascun volume deve essere circa ~30-50MB. Caricate tutti i file su www.dropbox.com e inviateci tutti i link per il download.

Risposta:

Questo errore si verifica in uno dei seguenti casi:

  • quando Microsoft Outlook prova ad aprire alcune cartelle personali (Personal Store Folders) che usano lo stesso file PST
  • quando la cartella personale (Personal Store Folder) è stata registrata in Microsoft Outlook, ma il file PST originale non esiste o non è valido il percorso di questo file

Per risolvere il problema, bisogna fare quanto segue:

  1. Chiudere Recovery Toolbox for Outlook e Microsoft Outlook
  2. Riavviare il computer
  3. Avviare Microsoft Outlook. Ignorare il messaggio This Personal Folders file (pst) is already in use with this profile durante il riavvio di Microsoft Outlook
  4. Chiudere tutti i file PST (Personal Store Folders) in uso, tranne la cartella personale principale nel pannello a sinistra di Microsoft Outlook. Per farlo, fare clic con il tasto destro del mouse sulla cartella personale e selezionare l'opzione Chiudi Personal Store Folders (Cartella personale) nel menu di contesto
  5. Chiudere Microsoft Outlook
  6. Riaprire Microsoft Outlook. Se si visualizza comunque il messaggio di errore This Personal Folders file (pst) is already in use with this profile, non è valido il percorso della cartella personale principale (main Personal Store Folder) o il file PST non è presente su disco. Per correggere l'errore, fare quanto segue:
    • Trovare sul disco i file PST di origine. Il modo migliore per farlo è usare la funzione di ricerca di Microsoft Windows (cliccare su Start | Search | For Files and Folders... (Start | Cerca | File e cartelle...), selezionare All files and folders (Tutti i file e cartelle) (per Windows XP) e cercare file *.pst).
    • Specificare il nome del file e il percorso corretto del file nelle proprietà della Personal Store Folder (Cartella personale principale) (fare clic con il tasto destro del mouse sulla cartella personale, quindi selezionare l'opzione Properties (Proprietà) nel menu di contesto).
Risposta:

I file di dati Microsoft Outlook contengono molti oggetti (messaggi, contatti, note, promemoria, allegati e altro), come pure oggetti di assistenza che non sono mostrati all’utente. Durante la scrittura dei dati ripristinati sul nuovo file pst, il programma evita di riscrivere alcuni oggetti di assistenza dal momento che non vi è alcuna necessità di farlo.

Risposta:

Hai eseguito il ripristino su un altro computer o in un momento in cui era installata un’altra versione di Outlook. Il nostro software utilizza i componenti Outlook per compilare la struttura di nuovi file PST. Pertanto, il file PST ripristinato è compatibile con la versione di Outlook installata nel sistema sul quale il file PST è stato ripristinato.

Risposta:

I casi variano. Il nostro software richiede che il file danneggiato sia assolutamente leggibile, e viene quindi in tuo aiuto quando sei in grado di copiare questo file su un disco rigido normale e non bloccato. Scarica il nostro software e provalo gratuitamente. Se lo trovi utile per il tuo caso, procedi all’ acquisto per disattivare le limitazioni applicate alla versione di prova.

Risposta:

Nel memorizzare un file, ogni oggetto di Outlook viene memorizzato in diversi blocchi dalla dimensione fino a 512 byte. Nell'eliminare una lettera in Outlook, questi blocchi non vengono sovrascritti e restano nel file. Tuttavia nel ricevere o spedire nuove lettere, i blocchi delle lettere cancellate possono essere sovrascritti. Di conseguenza, una lettera cancellata può essere ripristinata solo parzialmente, ad esempio:

  • se è presente l'intestazione, il corpo della lettera o i suoi allegati possono andar persi;
  • se l'intestazione della lettera va persa e il corpo della lettera è presente, la lettera verrà ripristinata senza destinatari (Da:, A :);
  • se l'intestazione e il corpo della lettera vengono sovrascritti, l'allegato verrà salvato sotto forma di file separato;
  • ecc.

Recovery Toolbox for Outlook fa tutto il possibile per recuperare i dati cancellati. Tuttavia se i blocchi con i dati dell'oggetto vengono sovrascritti mentre Outlook è in esecuzione, l'oggetto eliminato verrà ripristinato parzialmente.

Risposta:

Riparazione delle caselle di posta dopo la corruzione del file di database Exchange Server.

Se il file di database Exchange Server viene danneggiato, sul server saranno ancora disponibili i file *.edb con le e-mail degli utenti. Sui computer degli utenti saranno inoltre presenti dei file .ost contenenti i dati personali di ogni utente.

I file OST possono essere convertiti rapidamente e facilmente in file PST utilizzando Recovery Toolbox for Outlook.

Puoi provare a recuperare i file .edb utilizzando Recovery Toolbox for Exchange Server. Questo strumento converte le singole caselle di posta in file .pst.

Ti consigliamo di provare entrambi i metodi di recupero per recuperare il maggior numero possibile di dati.

Risposta:

Il convertitore ost pst è uno strumento a procedura guidata facile da utilizzare. Sarà in grado di convertire un ost a pst in pochi semplici passi. Non è necessaria alcuna competenza tecnica specifica per convertire ost in pst.

Microsoft non ha un convertitore speciale per Outlook da OST a PST. Tutti i convertitori OST2PST sono stati progettati da ISVs. Recovery Toolbox for Outlook ti permette di convertire 5 oggetti per cartella nella modalità dimostrativa.

Risposta:

Recovery Toolbox for Outlook può leggere file *.ost di qualunque versione di Microsoft Exchange Server e qualunque versione di Microsoft Outlook (32- o 64-bit, ANSI o UNICODE). Il software è in grado di convertire i file *.ost di qualsiasi dimensione.

Risposta:

La dimensione del file convertito mostra la dimensione effettiva dell'informazione contenuta nel file. Se non crei archivi e non usi uno strumento di pulizia regolarmente sulle cartelle offline, la dimensione del file OST continua a crescere. Ne consegue che solo il 5-10% viene utilizzato per conservare i dati veri.

Risposta:

Per la conversione da OST a PST viene utilizzato Microsoft Outlook installato sul computer. La versione del file sarà la stessa del software Microsoft Outlook installato. Se hai installato Microsoft Outlook 2007 o superiore sul PC, la dimensione del file PST potrebbe essere più grande di 2Gb. Se utilizzi MS Outlook 98-2003 la versione del file è limitata a 2Gb. In questo caso Recovery Toolbox for Outlook creerà diversi file PST per memorizzare tutti i dati del file OST origine.

Risposta:

Recovery Toolbox for Outlook è in grado di esportare messaggi, contatti, appuntamenti e altri dati da file *.OST come file MSG. Il software ti aiuta a convertire e a salvare tutti i dati dai file OST in MSG. Recentemente è possibile utilizzare la funzionalità drag & drop per importare i file *.msg salvati dalla maggior parte dei client e-mail: Lotus Notes, Microsoft Live, The Bat, Eudora, Incredimail, Mozilla Thunderbird e altri.

Risposta:

Non c'è nessuna funzionalità in Microsoft Outlook per importare dati dai file *.ost. Per aprire un file *.ost in Outlook devono essere disponibili e funzionanti sia Exchange Server che Windows Domain Controller per permettere l'autenticazione dell'utente da entrambe le parti. Solo in seguito è possibile trasferire i contenuti del file OST aperto in Outlook in un file PST.

Se Exchange Server o Windows Domain Controller sono inaccessibili o non funzionanti, non è possibile autenticare l'utente e l'accesso ai dati viene negato impedendo l'apertura del file OST in Outlook.

Risposta:

Il file originale OST deve essere convertito in un file PST utilizzando Recovery Toolbox for Outlook per poi aprirlo in Outlook. Convertire un file OST in PST utilizzando Recovery Toolbox for Outlook non richiede la disponibilità di Exchange Server o Windows Domain Controller.

Risposta:

Per correggere il problema 8004010F usando un account POP3/SMTP su Microsoft Outlook, fai questo:

  1. Scarica, installa e avvia Recovery Toolbox for Outlook dal sito: https://outlook.recoverytoolbox.com/it/
  2. Scegli un file .PST corrotto nella prima finestra
  3. Scegli Modalità recupero
  4. Scegli una cartella per salvare il file ripristinato
  5. Rimpiazza il file PST corrotto con quello recuperato

Per finire, devi rimpiazzare il file danneggiato con quello ripristinato, o meramente aggiungerlo alla lista dei file dati di Outlook.

Innanzitutto, seleziona un file *.pst di Microsoft Outlook danneggiato:

Seleziona una modalità per l'utilizzo del programma:

  • Modalità di recupero – usala per riparare un file *.pst o *.ost danneggiato.
  • Modalità convertitore – usala per esportare i dati dai file OST ai file PST.
  • Scansiona l'unità alla ricerca di dati eliminati – si tratta di una modalità di ricerca per gli oggetti eliminati.

Nella seconda pagina, il cliente può visualizzare e selezionare per il salvataggio gli oggetti recuperati (e-mail, contatti, appuntamenti e così via):

Seleziona una cartella di destinazione nella quale salvare i dati recuperati:

Seleziona il formato di salvataggio dei contenuti recuperati:

Recensioni e valutazioni dei clienti
Chuk 12-11-2018

Ieri ho ricevuto una licenza per una soluzione economica, e il mio problema è finito. Augurando a te e alla tua compagnia il meglio ...

Dennis 09-10-2018

Penso di averlo recuperato. Ho disinstallato Outlook 2010 a 32 bit e installato Outlook 2010 a 64 bit. Stavo per eseguire il programma recoverytoolbox ma quando ho fatto clic sulla mia prospettiva appena installata ho trovato il mio file di dati. Sono ancora confuso su ciò che è successo, ma sono tornato al lavoro. Grazie, Dennis

ahmet gul 03-10-2018

Grazie per aver creato un'applicazione così eccellente. Ho realizzato molte cose. Grazie ... Grazie ... Grazie ...

John 26-07-2018

Inizialmente, c'erano diversi problemi. Ma un eccellente supporto tecnico ha aiutato a risolvere il mio file pst di grandi dimensioni, che ha superato la dimensione massima.

Olivier 26-03-2018

Funziona bene e risolvo il mio problema. Grazie molto.

Pubblica una recensione
Altri prodotti:
Recovery Toolbox for Address Book
Recovery Toolbox for Address Book
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Access
Recovery Toolbox for Access
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for DWG
Recovery Toolbox for DWG
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for CorelDraw
Recovery Toolbox for CorelDraw
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for DBF
Recovery Toolbox for DBF
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Excel
Recovery Toolbox for Excel
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Exchange Server
Recovery Toolbox for Exchange Server
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Flash
Recovery Toolbox for Flash
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Illustrator
Recovery Toolbox for Illustrator
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Lotus Notes
Recovery Toolbox for Lotus Notes
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for MySQL
Recovery Toolbox for MySQL
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Outlook Express
Recovery Toolbox for Outlook Express
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Outlook Express Password
Recovery Toolbox for Outlook Express Password
Visualizza dettagli
Outlook Express Backup Toolbox
Outlook Express Backup Toolbox
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Outlook
Recovery Toolbox for Outlook
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Outlook Password
Recovery Toolbox for Outlook Password
Visualizza dettagli
Outlook Backup Toolbox
Outlook Backup Toolbox
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for OneNote
Recovery Toolbox for OneNote
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for PowerPoint
Recovery Toolbox for PowerPoint
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Project
Recovery Toolbox for Project
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Photoshop
Recovery Toolbox for Photoshop
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Registry
Recovery Toolbox for Registry
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for PDF
Recovery Toolbox for PDF
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for PDF Password
Recovery Toolbox for PDF Password
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for RAR
Recovery Toolbox for RAR
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for SQL Server
Recovery Toolbox for SQL Server
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for Word
Recovery Toolbox for Word
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for ZIP
Recovery Toolbox for ZIP
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox for CD Free
Recovery Toolbox for CD Free
Visualizza dettagli
Recovery Toolbox File Undelete Free
Recovery Toolbox File Undelete Free
Visualizza dettagli
Mail Undelete Recovery Toolbox Free
Mail Undelete Recovery Toolbox Free
Visualizza dettagli